Il ruolo delle norme igieniche (sanificazione, pulizia e disinfezione) per tutelare la sicurezza alimentare

Il ruolo delle norme igieniche (sanificazione, pulizia e disinfezione) per tutelare la sicurezza alimentare

  • 180

Il rispetto delle norme igieniche e delle corrette prassi di detersione e sanificazione permette di evitare di produrre e mettere in commercio prodotti alimentari di qualità igienica scadente, proprio perché tali attività risultano molto importanti ed efficaci per prevenire e ridurre il rischio di contaminazione degli alimenti.

La normativa europea in chiave di sicurezza degli alimenti – dal Regolamento (CE) 178/2002 fino al più recente Regolamento (UE) 2017/625 – è estremamente rigorosa nella garanzia della salute del consumatore rispetto alle malattie a trasmissione alimentare, incluse quelle causate da microrganismi quali virus e batteri.

le buone pratiche igieniche (Good Hygiene Practices, GHP) costituiscono un elemento fondamentale per la prevenzione della dispersione del SARS CoV-2 negli ambienti di produzione, trasformazione e commercializzazione degli alimenti.

Al fine di garantire la sicurezza degli alimenti in fase di produzione è essenziale che nell’industria agroalimentare sia assicurata la piena e costante adesione alle pratiche igieniche e alle procedure di sanificazione, pulizia e disinfezione, come richiesto dalla normativa e come definito nei manuali di buona prassi igienica di settore (GHP) e nei piani HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) aziendali.

Nelle “Indicazioni ad interim sull’igiene degli alimenti durante l’epidemia da virus SARS-CoV-2pubblicate dall’ Istituto Superiore di Sanità il 19 Aprile 2020 viene sottolineato come le buone pratiche igieniche (Good Hygiene Practices, GHP) costituiscono un elemento fondamentale per la prevenzione della dispersione del SARS CoV-2 negli ambienti di produzione, trasformazione e commercializzazione degli alimenti.

Si rammenta che l’utilizzo della mascherina nella popolazione, al momento e salvo disposizioni delle autorità locali, non deve sostituirsi ma affiancarsi a tutte le altre fondamentali pratiche di prevenzione della diffusione del virus, incluso il distanziamento fisico, l’igiene delle mani e l’attuazione di tutte le altre pratiche igieniche. In particolare, in relazione a tali requisiti, risulta necessario che, come già in fase di produzione, anche in fase di commercializzazione degli alimenti, il personale operante negli esercizi di vendita aderisca in modo scrupoloso alle buone pratiche igieniche, e che tali pratiche siano rafforzate.

Per questo motivo è importante effettuare una riorganizzazione dei processi (gestione delle pulizie/disinfezione, controllo degli accessi, distribuzione di prodotti per la disinfezione delle mani, ecc.) e se possibile degli spazi (definizione di percorsi obbligati, segnaletica orizzontale per il distanziamento, ecc.) onde consentire al consumatore di accedere, muoversi ed agire all’interno dei punti vendita nel rispetto delle norme per la gestione dell’epidemia di SARS-CoV-2 e dei principi di tutela dell’igiene degli alimenti.

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.

×

Ciao!

Fai clic sul nome di un nostro rappresentante di seguito per chattare su WhatsApp o inviaci un'email a info@sanificanaturale.it

× Come posso aiutarti?